Menu Chiudi

CRiSEA

Centro Ricerche Scientifiche Eco Ambientali della S.E.Ri.S.

Coordinatore: dott. nat. Carmine MASSARELLI, Ph.D.

CRISEA – Centro Ricerche Scientifiche Eco-Ambientali

Il CRiSEA nasce per sviluppare teoricamente e metodologicamente il complesso rapporto uomo-salute-ambiente ed i relativi programmi culturali di formazione/educazione socio-sanitaria ed ambientale. In quest’ottica agisce come centro di ricerca che ha per scopi la tutela e la valorizzazione del territorio e, conseguentemente, la tutela del benessere individuale e sociale.

Il CRiSEA realizza attività di ricerca scientifica nei settori delle scienze naturali, forestali, agronomiche, ambientali, del diritto sanitario, dell’ingegneria clinica e della psicologia.
In particolare,  il CRiSEA si occupa dello studio delle specie vegetali di particolare interesse scientifico ed etnobotanico nonchè di individuare bioindicatori ambientali grazie ai quali realizzare un modello biologico di indagine per la valutazione della tossicità degli ecosistemi inquinati e/o a potenziale impatto tossicologico.
Quadro sintetico attività CRiSEA  
Attività in breve:
– attività di ricerca scientifica empirica e teorica in proprio e su commissione;
– realizzazione di piani di monitoraggio ambientale;
– reporting socio ambientale;
– attività editoriali;
– consulenza legale;
– attività formative e percorsi rieducativi socio-ambientali con approccio psicologico.

Componenti CRiSEA

Massarelli Carmine – Responsabile scientifico
Dottore di Ricerca in “Ecosistemi Agricoli Sostenibili” presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Foggia, ricopre la carica di Coordinatore scientifico della “Divisione di Etnobotanica, Fitosociologia e Valenze Ambientali” per conto della S.E.Ri.S. Tecnologo persso il Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Ricerca Sulle Acque (IRSA). Esperto in utilizzo di sistemi informatici open source per il processamento, l’analisi e l’integrazione dei dati telerilevati con sensori aviotrasportati e satellitari per finalità tematiche come la caratterizzazione, il controllo e l’analisi del territorio a supporto delle politiche ambientali inerenti i siti contaminati e sviluppo di Smart Technologies per la gestione delle acque ed il monitoraggio ambientale. Ha collaborato con il CNR – IGV di Bari e con il Dip. di Botanica dell’ Università degli Studi di Catania per la raccolta di germoplasma di entità vegetali selvatiche rare e a rischio.


Panzarino Onofrio
Dottore di ricerca in “Chimica Agraria” presso l’Università degli Studi di Bari. Laureatosi in Scienze e Tecnologie Agrarie è abilitato alla professione di Dottore Agronomo. Ha acquisito esperienze nel settore agro – ambientale ed in particolare nel recupero – valorizzazione di germoplasma di entità vegetali rare, e nell’utilizzo di bioindicatori di inquinamento ambientale da metalli pesanti. Ha frequentato l’International School: “Monitoring, fate and toxicity of toxic compounds in the terrestrial environment” presso l’Università di Nova Gorica in Slovenia.

Cammerino Anna Rita
Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in “Uomo e Ambiente” presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Foggia. Si occupa di Sistemi Informativi Geografici. Attualmente collabora con la stessa Facoltà nell’ambito di tematiche inerenti la conservazione del paesaggio agro-ambientale e lo studio territoriale circa le problematiche relative alla realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica alimentati a biomasse vegetali.